Alcuni Articoli di Approfondimento Sul Luogo di Crescita e Sviluppo Primario dei Bambini: la Famiglia

Alcuni Articoli di Approfondimento Sul Luogo di Crescita e Sviluppo Primario dei Bambini: la Famiglia

La famiglia è il luogo in cui i bambini crescono e attraverso il quale imparano a conoscere il mondo. La loro formazione primaria, pertanto, è legata proprio all’istituto della famiglia e, per tale ragione, risulta essere a dir poco cruciale fare molta attenzione alle dinamiche che la regolano. Soprattutto nei primi anni della loro vita, i bambini assorbono i maniera del tutto aprioristica ogni insegnamento impartito loro dai genitori.

Ciò vuol dire che la famiglia non rappresenta altro se non il primo vero banco di prova per i bambini. Non a caso, ogni qual volta si ha a che fare con dinamiche psicologiche di vario tipo negli adulti, se ne va a ricercare la causa nella loro infanzia. Ma vediamo di scendere più nel dettaglio e di scoprire l’importanza della famiglia come luogo di crescita e strumento di sviluppo primario per i bambini.

Famiglia come esempio di vita

Quella dello sviluppo primario per i bambini è una fase importantissima in merito alla quale tutti i genitori hanno il dovere di soffermarsi per consentire ai loro figli di affrontare la vita con un background solido e articolato. Una famiglia in cui ad avere la meglio sono i sani principi ed un equilibrio parentale reale ha tutte le carte in regola per riuscire a trasmettere ai bambini serenità e, soprattutto, sicurezza. Nel caso in cui, invece, all’interno del nucleo parentale dovessero esserci degli squilibri o, addirittura, dovesse tendere a prevalere una figura sull’altra, sarebbe decisamente difficile riuscire ad evitare un trauma ai figli. Nella fase dello sviluppo, i bambini prendono a modello la famiglia e i genitori sia per quanto riguarda l’approccio con le varie problematiche della vita che per in merito alla gestione dei rapporti interpersonali. Ciò viene fatto in maniera del tutto priva di filtri.

Vedi anche  I simboli del potere: duemila ani per correre duemila anni per restare fermi

L’osservazione è la fase principale e, talvolta, unica che i bambini mettono in atto. Per loro la capacità critica non esiste. Il luogo in cui avviene il loro sviluppo primario. Pertanto, ha un valore assoluto per loro, non avendo gli strumenti per metterlo in dubbio. I reali contrasti a livello di personalità potrebbero sorgere solo nel corso del tempo, dando origine a contrasti più o meno importati oltre che complessi da gestire. L’unica cosa da fare, pertanto, è quella di riuscire a garantire ai più piccoli la possibilità di crescere in un ambiente sano, in cui ad avere la meglio sono i modelli positivi utili per la loro crescita.

Cosa fare per tutelare i bambini in caso di squilibri all’interno del nucleo familiare

Nel caso in cui all’interno del nucleo familiare dovessero insorgere delle problematiche potenzialmente dannose per il corretto e sano sviluppo primario del bambino, sarà necessario, in prima istanza, difendere i diritti di quest’ultimo. Per fare ciò, è sufficiente fare riferimento al diritto di famiglia in cui vengono ben chiariti tutti i diritti dei figli in riferimento ad ogni genere di circostanza. Ciò vale, ovviamente, anche nel caso in cui si dovesse avere a che fare con una separazione o un divorzio. In tal caso, si dovrà ragionare in merito all’affidamento tenendo conto di moltissime variabili tutte legate alla buona crescita del bambino.

Come è facile intuire, sono molti gli strumenti legali attraverso i quali si ha l’opportunità di tutelare i bambini, consentendo loro di crescere e sviluppare la propria coscienza e la propria personalità in maniera sana e privi di retaggi familiari potenzialmente negativi. La legge chiarisce in maniera inequivocabile tali aspetti e ogni qual volta ci si dovesse trovare alle prese con circostanze del genere, nell’esclusivo interesse di più piccoli, si dovrà procedere con l’apertura di un procedimento in cui i loro diritti saranno prioritari e attraverso il quale tutte le parti in causa dovranno individuare un percorso grazie al quale i bambini potranno crescere e dare seguito alla fase di sviluppo primario senza dover fare i conti con traumi di vario genere o, ancor peggio, con situazioni potenzialmente pericolose ma sottaciute e non affrontate.

Vedi anche  Nuova relazione durante una separazione giudiziale: si può avere?

Ai genitori, pertanto, spetta il compito di far diventare la famiglia il luogo ideale per il bambino in cui crescere e sviluppare le proprie capacità primarie. Se così non fosse, non devono avere alcun timore a far valere i diritti dei loro figli di fronte alle autorità competenti.

 
 
CHIAMA SUBITO 0694804304
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0694804304