Turnazione, Polizia Municipale: Sentenze

Lavoratori turnisti e turni polizia municipale: sentenze sull’indennità di turnazione

La sezione Lavoro della Corte di Cassazione mediante la sentenza n. 8254 del 7 aprile 2010 ha dovuto riconoscere ed erogare l‘indennità di turno ad alcuni dipendenti di una biblioteca comunale, cosa che era stata negata dal comune stesso e di conseguenza questi lavoratori hanno dovuto effettuare un ricorso.

Perché questo ricorso?

Il ricorso è stato basato su quanto indicato dall’art. 22 del Ccnl 14 settembre 2000 per i lavoratori turnisti, in quanto dal 2003 la biblioteca prevedeva un orario di lavoro di 10 ore dal martedì al giovedì ed invece di 11 ore per il lunedì ed il venerdì, suddividendo il tutto in una turnazione distribuita equamente tra gli addetti. Questo ricorso era stato accolto dal tribunale in quanto ai sensi dell’art. 64 del Dlgs n. 165/2001, che grazie ad una giusta interpretazione di una clausola contrattuale controversa, la situazione doveva essere risolta in merito ad essa; la clausola infatti intendeva che “devono ritenersi istituiti turni giornalieri di lavoro per il caso in cui per ciascuna settimana i dipendenti si alternano per coprire l’orario antimerdiano e pomeridiano, indipendentemente dalla circostanza che l’orario di servizio non sia di almeno dieci ore per tutti i giorni della settimana”.

Il Tribunale quindi ha riconosciuto l’indennità di turno con la rispettiva erogazione, dichiarando illecito il rifiuto presentato dalla pubblica amministrazione.

In che modo si è comportato il comune?

Secondo il Comune invece la situazione non era stata risolta così facilmente come deciso dal Tribunale e presentò un ricorso. Infatti secondo esso c’è stata una violazione dell’art. 22 del Ccnl 14 settembre 2000, nel caso specifico l’rario di lavoro non era suddiviso in 10 ore per tutti i giorni della settimana di conseguenza violando l’art. 17 del Ccnl 6
luglio 1995 che regola le ore lavorative plurisettimanali, alla quale doveva adeguarsi la biblioteca poiché non ci si trovava in una situazione di necessitante continuità di servizio. Quest’ultima prevedeva la chiusura nei giorni festivi e alcuni giorni nell’intervallo e gli addetti seguivano lo stesso orario per 2 settimane al mese!

Vedi anche  Come adeguarsi al Regolamento Europeo sulla Privacy 2016/679

Turnazione: polizia municipale e sentenze

Il problema che viene presentato alla Cassazione richiede di verificare le condizioni che regolano la turnazione e l’indennità di turno, regolata dall’art. 22 del Ccnl 14 settembre
2000 del comparto Enti locali. Quest’ultima stabilisce chiaramente che “gli enti, in relazione alle proprie esigenze organizzative o di servizio funzionali, possono istituire
turni giornalieri di lavoro. Il turno consiste in un’effettiva rotazione del personale in prestabilite articolazioni giornaliere. Le prestazioni lavorative svolte in turnazione, ai fini della corresponsione della relativa indennità, devono essere distribuite nell’arco del mese in modo tale da far risultare una distribuzione equilibrata e avvicendata dei turni effettuati in orario antimeridiano, pomeridiano e, se previsto, notturno, in relazione alla articolazione adottata nell’ente.

I turni diurni, antimeridiani e pomeridiani, possono essere attuati in strutture operative che prevedano un orario di servizio giornaliero di almeno 10 ore”. La turnazione notturna invece non deve superare i 10 giorni al mese, salvo casi eccezionali o addirittura eventi e/o calamità naturali. Il turno notturno è il periodo lavorativo che si svolge tra le 22 e le 6 del mattino.

Conclusioni finali

Dunque secondo la Suprema corte i dipendenti del Comune non hanno diritto all’indennità di turno anche lavorando in maniera articolata, se essi lavorano in una struttura che non garantisce una continuità di servizio. Nel caso in questione, ad esempio, la struttura è chiusa la domenica e durante le festività, di conseguenza non vengono soddisfatte le condizioni stabilite dall’articolo 22 per la corresponsione dell’indennità di turno.

 
 
CHIAMA SUBITO 0694804304
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0694804304