Lavoro Supplementare e Straordinario

SLavoro Supplementare e Straordinariopesso si sente parlare di lavoro supplementare e di lavoro straordinario convinti che si tratti di due termini sinonimi, mentre in realtà siamo di fronte a due situazioni lavorative molte diverse, anche se entrambe attengono al contratto di lavoro part time.

Come si calcola il lavoro supplementare e straordinario?

Per capire meglio la differenza tra lavoro supplementare e straordinario occorre partire da quella che è la normativa in materia di lavoro part time. Si tratta nello specifico di un contratto di lavoro a tempo parziale che impegna il lavoratore per numero di ore inferiore alle 40 settimanali previste per il contratto a tempo pieno.

In particolare, il decreto legislativo 81 del 2015 prevede che nel contratto di lavoro occorre indicare le ore settimanali da lavorare e la tipologia del part time (orizzontale, verticale o misto), ovvero se si lavora durante tutta la settimana, solo per 3 giorni o in entrambi i modi a settimane alterne. Chiarito che cosa si intende per contratto part time, ora sarà più facile spiegare e capire che cos’è il lavoro supplementare e cos’è il lavoro straordinario.

Cos’è il lavoro supplementare?

Nell’ambito del lavoro part time può sovente capitare che venga richiesto al lavoratore di svolgere delle ore aggiuntive rispetto a quelle previste in contratto. Sapendo quante ore settimanali prevede il contratto e quante sono le ore settimanali previste per il lavoro a tempo pieno, possiamo definire lavoro supplementare tutte quelle ore di lavoro comprese tra quelle indicate in contratto e quelle previste per il tempo pieno.

Vedi anche  Abbreviazioni, Ragione Sociale, Nomi e Marchi di una Ditta

Esempio: ammettiamo che il contratto part time prevede 20 ore settimanali e quello a tempo pieno 40; se si lavora 28 ore alla settimana, le 8 ore lavorate in più sono da considerarsi lavoro supplementare. Ciò che è bene sapere è che le ore di lavoro supplementare hanno una retribuzione maggiorata rispetto a quelle ordinarie. Per sapere a quanto ammontano le ore di lavoro supplementare che il datore di lavoro può richiedere e a quanto ammonta la maggiorazione della retribuzione, fa fede quanto contenuto nel CCNL di riferimento.

Cos’è il lavoro straordinario?

Se il lavoro supplementare è quello che eccede le ore previste nel contratti part time ma non eccede quelle previste per il tempo pieno, il lavoro straordinario è quello che eccede le ore di lavoro full time. Detto ciò è facile capire come mai il lavoro supplementare può riguardare solo ed esclusivamente il lavoro a tempo parziale e non quello a tempo pieno. Anche per il lavoro straordinario il tetto massimo e le maggiorazioni retributive sono contenute nel CCNL.

 
 
CHIAMA SUBITO 0694804304
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0694804304